29 Giu
Il Sindaco di Venezia e i libri proibiti
Il Sindaco di Venezia, Brugnaro, ha messo all’Indice 49 libri, proibiti nei Nidi e nelle Scuole d’Infanzia comunali. Probabilmente, avrebbe avuto anche voglia di vietarli in “tutte le scuole del Regno” ma qualcuno deve avergli ricordato che non è il Monarca dell’Italia e ha dovuto rinunciare.
Quando ero piccola, la bacheca esterna alla chiesa esponeva “L’indice dei libri proibiti – leggi : pericolosi – per le letture dei bambini”, a cui si aggiungevano le testate dei fumetti “scorretti”... Inevitabilmente, il marchio del proibito generava in noi bambini una seduzione incredibile. Io prendevo nota dei titoli…poi li andavo a cercare e li leggevo. A pensarci, quei divieti sono stati un ottimo orientamento per costruire un percorso di lettura e un po’ di spirito critico.
image
27 Gen
A proposito di Shoah
Mi piacerebbe che la sostanza delle parole e, dunque, ciò che esprimono, fosse condivisa davvero. Oggi, 27 gennaio , Giorno della Memoria, una lunga catena di parole sono state utilizzate come sinonimi: shoah, genocidio, sterminio, olocausto. Ma quel che il Giorno della Memoria ricorda è la somma crudele di tutto questo, un accumulo incredibile di brutalità.
image
15 Ott
Marcello
Gran fumatore, modi ruvidi, sorriso schietto: Marcello Argilli si chiama. E’ uno scrittore. Dico “è” perché lo è stato e resterà tale, anche se non accenderà più sigarette, né sorriderà con gli occhi brillanti, parlando di bambini di fiabe e del suo amico Rodari. Ieri, Marcello è morto.
image
© 2006 Luisa Mattia | design torrettastudio | disegni di Cristiana Cerretti